Home > Blog > Ricette > La panissa fritta della Liguria
panissa fritta

La panissa fritta della Liguria

Oltre alla Farinata Genovese, famosissimo street food tipico di Genova e della Liguria, replicato talvolta con alcune piccole varianti anche in altre città con nomi diversi (Cecina a Pisa e Socca a Nizza), con la farina di ceci si può creare un’altra bontà: la Panissa.

 

Piatto tipico ligure servito nelle antiche Sciamadde, utilizza gli stessi ingredienti della farinata di ceci, ad eccezione dell’olio extra vergine di oliva.

Il piatto è successivo alla nascita della farinata, che come racconta la leggenda nacque a seguito della battaglia tra Genovesi e Pisani.

L’origine del nome Panizza non è certo: probabilmente deriva da “panicum”, cereale largamente diffuso nell’antichità tra la popolazione più povera e utilizzato originariamente per la sua preparazione.

La ricetta della Panissa fritta è quella di the_wandering_forks.

panissa fritta

Ricetta della Panissa fritta

Ingredienti

  • 300gr farina ceci
  • 1 litro d’acqua
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio di olio

Preparazione

Stemperare la farina con acqua e passare al colino per evitare grumi; far riposare almeno 2h.
Dopo di che versare in un paiolo (o pentolino) salare e metter sul fuoco mescolando per un’ora. Trasferire il contenuto in forme (a scelta) e lasciar raffreddare.
Tagliare a fette e friggere in abbondante olio caldo!!

A Savona sono molto famose le “fette”, che vengono servite ben comparse di sale e degustate da sole o dentro le “fugassette”, un piccolo panino rotondo senza crosta. Un piatto simile viene degustato anche a Palermo, pane e panelle!

Puoi assaggiare le tipiche “fette” savonesi nel nostro tour gastronomico a Savona, insieme alla farinata bianca di farina di grano, tipica della città della riviera ligure!